IN ITALIA




Il centro per la gente

Il Centro Missioni Estere dei Frati Cappuccini sta, dal 1963, nella Parrocchia Madonna di Campagna, in Torino, guidato da Padre Ottavio e da volontari e collaboratori (si ricordi la preziosa figura di Padre Secondo Pastore, morto prematuramente nel 1984 in un incidente di montagna, grande collaboratore).

Dall’agosto del 1995, Padre Ottavio si trasferisce a Fossano con la sede centrale e, pur rimanendo il “capo cordata”, presente un giorno alla settimana, il punto di riferimento quotidiano, a Torino, per le attività e l’accoglienza resta sorella Nenne, coadiuvata da alcuni volontari che mettono a disposizione tutto il loro tempo libero e le capacità professionali.
Una delle attività principali è la redazione e spedizione ai benefattori di “Uomini con gli uomini”, periodico missionario per la cooperazione interecclesiale e la formazione cristiana e sociale.
Gli operatori di speranza raccontano i progetti sviluppati a Capo Verde e descrivono così la crescita di tutta la retroguardia della comunità operante intorno al Centro.

Altri aspetti essenziali del Centro sono la presentazione dei progetti a tutte alle persone che bussano nel desiderio di fare del bene:
il sostegno a distanza a bambini, la ristrutturazione e costruzione delle case al povero, di cisterne familiari, la formazione religiosa dei seminaristi, la Radio Nova e, oggi, una realtà consistente il Centro Socio Sanitario San Francesco, nell’isola di Fogo.
La sede di Torino si occupa della raccolta dei contributi e dei rapporti con i benefattori.

Il Centro, oggi, esiste soprattutto per essere un punto di incontro con la gente: molte persone cercano anche solo di essere ascoltate, di parlare dei loro problemi, di trovare uno spazio che dia serenità. Nelle famiglie, di tempo per l’ascolto ce n’è molto poco...
In particolare i giovani, sensibili, schietti e pieni di intuito, ne sentono un bisogno infinito! Per loro, e per tutti, c’è sempre la disponibilità personale di Padre Ottavio e di sorella Nenne.
La cosa più importante è incontrare la gente: ogni incontro vero, da persona a persona, è per sempre. Tra i benefattori e le persone seguite da Padre Ottavio, il numero di coloro che fanno riferimento al Centro è davvero imponente e cresce ogni giorno.

Intorno al Centro poi, gravitano altre attività non meno importanti generate, sempre, dalla fervida inventiva di Padre Ottavio che, con la sua tenacia, ogni giorno insegue progetti nuovi da realizzare senza mai avere paura.

Una delle frasi è infatti “Non aver paura, vai avanti!”.
Parliamo della NOVA-T, per la conoscenza dei popoli, con la sua consistente produzione e distribuzione di film e documentari; della primogenita, la SPES speranza per un popolo e la cui sigla significa “Servizio Per Esperienze Sociali”, cooperativa per la produzione di cioccolato e caramelle, di dolciumi vari, il cui ricavato ha realizzato progetti nella missione; di Infinity Festival, che al quarto anno con successo, dice Padre Ottavio, porta nuovo spettacolo “scavando dentro per far vibrare la dimensione dello spirito”.


ARCHIVIO GIORNALE

>> Fra Ferdinando >> L'esempio di Nazareth >> Padre Ottavio: la testa e il cuore
>> Il centro per la gente >> Il santino del Monte >> Memorie di un volontario
>> Programma celebrazioni Massaja >> Un Illustre Conosciuto >> OTTOBRE MISSIONARIO 2012
>> GMM 2013 Papa Francesco >> GIORNATA M.MIGRANTE 2017


(pdf)

I Cappuccini

Nel Mondo

In Italia

A Capo Verde

Padre Ottavio
(filmato)

Velisti x caso
(filmato)


(pdf)

60 Missione
(pdf)


Contro chi devo lottare (ppt)

Torna a inizio documento