Giornale Web
EDITORIALE 2

Padre Ottavio Fasano
Miei cari amici

Sono rientrato solo da quattro giorni da Capo Verde, stanco, ma sempre con tanta voglia di continuare il mio lavoro missionario di progettare e costruire.
Spero di farmi portavoce dei vostri desideri e sentimenti.

Siamo prossimi, come cristiani, Cari Amici Nuovi e Conosciuti, di vedere il Volto Bambino di Gesù, che vuole comunicare il suo Amore al nostro cuore, affinché da noi sia portato ai ”Suoi figli diletti“ che, attendono, da sempre, la giustizia e la pace già in questa vita. Questa, per me, è la nuova evangelizzazione per tutti i popoli.
E’ gridare dai tetti tutta la Passione del Nostro Signore per ogni uomo nato ieri, oggi, e che nascerà domani, fino alla fine dei tempi.

Già il neonato nostro sito vi sta facendo conoscere questo sperduto arcipelago di
dieci isole,navicelle in pieno oceano atlantico, conosciute, anticamente, solo da pochi navigatori e dal governo portoghese,che le possedeva come colonie.

A circa 500 km.dalla costa occidentale dell’Africa, queste caravelle naviganti, di origine vulcanica, sono oggi visitate da oltre 100.000 turisti ogni anno: turisti italiani, portoghesi, tedeschi, francesi e non solo.

Questa onda grande di visitatori in crescita, rivela che la vocazione più profonda per lo sviluppo dell’arcipelago è il Turismo.
Cinquecentomila abitanti, distribuiti su nove delle dieci isole, danno vita a questi roccioni di origine vulcanica.

Si può dire che il 70% della popolazione ha meno di 35 anni. Ognuno di noi può,quindi, immaginare facilmente come questa percentuale riveli esigenze di lavoro, di organizzazione e di progettualità economica estremamente difficile.
Basti pensare che l’agricoltura locale produce, quando va bene, il 10% del fabbisogno alimentare.

I frati cappuccini del Piemonte,fratelli di questo popolo criolo, dal 1947 ne condividono le sorti.
Attraversato il tempo del colonialismo portoghese, oggi, i capoverdiani stanno vivendo il processo di democratizzazione e di sviluppo socio-economico del paese, iniziato con l’arrivo dell’Indipendenza politica, il 5 luglio 1975.
Che grande gioia l’avvento dell’anno 2005 quando tutti festeggeremo
30 ANNI di LIBERTA’.


Oggi, sette stazioni missionarie, gestite dai missionari cappuccini, sono una realtà pulsante che anima e serve questo popolo con l’ evangelizzazione e con le opere. Raggiunta la democrazia, agli inizi degli anni 90, i missionari hanno dato vita, con l’aiuto di tecnici dalla RAI di Torino, a RADIO NOVA, l’emittente cattolica, a modulazione di frequenza che copre tutte le isole dell’arcipelago 24 ore su 24,con i suoi programmi d’informazione culturale,sociale e di formazione cristiana.

Un grosso impegno di servizio sociale vede il Centro Missioni Estere dei Frati Cappuccini Piemontesi con sede a Fossano e a Torino, impegnato su tutto il fronte: giornale Terra Nova - Radio -Asili – Centro Socio Sanitario San Francesco – Case al Povero – Cisterne Familiari – Borse di studio per i seminaristi e teologi francescani cappuccini in Portogallo e in Capo Verde.Si può proprio dire con sicurezza che, i cappuccini laddove si trovano, non dormono, ma operano instancabilmente.

Il 2004 ha visto funzionare, quasi a pieno ritmo, l’Ospedale San Francesco, al servizio degli abitanti delle isole di Fogo ( 32.000 ) e di Brava ( 6000 ).
Questa nuova struttura sanitaria lavora in stretta collaborazione con il Ministero della Sanità di Praia e offre un servizio ambulatoriale nelle molteplici specialità mediche e l’attività di due sale operatorie, di buon livello organizzativo. Il tutto è accompagnato da un Centro di diagnostica con laboratorio analisi, radiologia ed ecografia.

Nove sono gli edifici che costituiscono il Centro, sorti in 5 anni di intenso lavoro, su un’area di 20mila mq.,il tutto voluto e sostenuto dagli Amici Benefattori. Ma l’anima e il cuore di tutta questa grande opera è la Chiesetta dedicata a San Giuseppe, luogo che rianima e continua a dare forza e speranza a tutti noi frati, ai Volontari medici e paramedici e ai Visitatori vacanzieri a Fogo. Questo ambiente è stato definito da coloro che vengono a fare volontariato “ la clinica dell’anima “.

Vi aspetto a Capo Verde in tanti, cari amici e medici chirurghi e specialisti!
Promettendo un prossimo ritrovarci qui, a tutti vadano i miei auguri di pace e salute per le prossime festività natalizie.

E-mail: sorellanenne@missionicapoverde.it


ARCHIVIO EDITORIALE

>> Editoriale 4 >> Editoriale 3 >> Editoriale 2 >> Editoriale 1
>> Editoriale 5 >> Santa Pasqua 2008 >> Dio fontana del villaggio >> Lettera ai medici,tecnici,volontari
>> Lettera Auguri Natale 2008 >> Santa Pasqua 2009 >> I contadini ringraziano >> 1°Lettera di Padre Ottavio
>> Rinascita di questa terra >> Miei cari Amici >> Discorso di Padre Ottavio per donazione Ospedale San Francesco al Governo di Capo Verde >> Lettera grata di fr.Michele provinciale
>> COMUNICATO x Medici Specialisti Volontari >> Padre Ottavio risponde 3.01.13 >> Lettera Padre Ottavio 18.04.13 >> Lettera Padre Ottavio 13.05.13
>> Lettera Padre Ottavio giugno 2013 >> Lettera Padre Ottavio 25.08.13 >> Lettera Padre Ottavio 10.09.13 >> Urgentissimo
>> Lettera Padre Ottavio 12.09.13 >> Santo Natale 2013 >> Un aiuto per Kevin >> Pasqua 2014
>> Come aiutarci >> Lettera Padre Ottavio luglio 2015 >> Eccovi cari Amici >> Pasqua 2016
>> Pietro, Giuseppe e il Lenzuolo >> Natale 2016 >> Pasqua 2017 >> Casa Manuela Irgher


Noi & Voi Amici Sempre

PROGETTO NUOVO

EDITORIALE

CON MARIA

CON GESU'

GIOVANI OGGI

PAGINA APERTA

DIRETTA CON DIO

ITALY-CAPVERT

LA PSICOLOGA

LA POSTA

MEDICI SOLIDALI

SPAZIO FAMIGLIA

TESTIMONI

SOLOSALUTE

Vuoi ricevere online?
Per ricevere
NOI & VOI AMICI DI CAPO VERDE
invia la tua e-mail a
sorellanenne@missionicapoverde.it
oppure telefona al 333.4412591

Torna a inizio documento