News
IN VETRINA

 

La Giornata Mondiale
del Migrante e del Rifugiato

Il 13 gennaio 2013 sarà celebrata.
Ogni anno in tutte le parrocchie italiane.
Dal 1991, dalla Chiesa Italiana viene animata, in particolare, in una delle Regioni ecclesiastiche.

L'occasione diventa
importante
per un incontro
con tutti i direttori delle Migrantes e in tutte le Diocesi della regione,
per sostenere e valorizzare le attività per il
Mondo della Mobilità: emigrati italiani, immigrati, Rom e Sinti, fieranti e circensi. Il 2013 si vivrà la giornata
nella Regione di Puglia,
in particolare, nelle diocesi e le parrocchie.
Il 13 gennaio, Battesimo di Gesù, la Santa Messa sarà trasmessa su Rai 1, dalla cattedrale di Bari, alle ore 11,00. Prima e dopo sarà trasmessa da
"A Sua Immagine".

Chi ama suo fratello,
rimane nella luce..
.
Figlioli miei, da questo sappiamo di avere conosciuto Gesù: se osserviamo i suoi comandamenti. Chi dice: «Lo conosco» e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e in lui
non c’è la verità. Chi invece osserva la sua parola, in lui l’amore di Dio è veramente perfetto... Chi dice di rimanere in Lui,
deve
comportarsi come lui si è comportato...
Chi dice di essere nella luce e odia suo fratello,
è ancora nelle tenebre...
Chi ama suo fratello, rimane nella luce...

(Prima lettera di Giovanni 2,2-11) ndr

Homo Viator. L'uomo è un viandante.
(dalla riflessione di mons.Paolo Schiavon).

Nella Bibbia, Adamo è espulso dall'Eden;
Abramo è un pellegrino per obbedienza;
Mosè ha fatto di Israele, un popolo che pellegrina nel deserto del Sinai. Nella prima lettera
di Pietro,
i cristiani
sono definiti
"stranieri e pellegrini"
.
Anche Dio si fa' pellegrino seguendo il suo popolo in Gesù, nato nella terra, uomo come noi, per condividere la nostra vita fino in fondo.
Gesù pellegrino della speranza.
E' Gesù che ci permette di attraversare le difficoltà senza cedere allo sconforto.
Nella nostra epoca, possiamo vedere
le migrazioni come le nuove forme del pellegrinare e...Circa 215 milioni di essere umani sperimantano oggi la sorte migratoria...
Benedetto XVI fa emergere l'anima di questa gente, che spinta dalla "disperazione di un futuro impossibile da costruire", si avventura
in un pellegrinaggio alla ricerca di un futuro migliore, ciascuna famiglia col proprio bagaglio
di fede e di speranza...
"Non stranieri ma concittadini
e familiari di Dio"

Lettera dell'arcivescovo di Torino, rivolta ai Rom e Sinti, che vivono con noi, ai rappresentanti delle istituzioni politiche e civili e alle comunità cristiane. Una lettera coraggiosa e propositiva di Cesare Nosiglia, in tempi difficili e di forte crisi.
La città di Torino, creato il primo campo-nomadi per i Sinti nel 1979,
si trova oggi ad affrontare il problema dell'accoglienza dei Rom-romeni ed ex jugoslavi, concentrati nelle due periferie della città: 70% a Nord e 30% a Sud, in 4 campi riconosciuti e 3 aree di sosta con 1.200 Rom, "in condizioni da quarto mondo",(parole dell'arcivescovo).Vivono su terreni del demanio, comunali e di proprietà privata e le tensioni con i cittadini esplodono frequenti.
Questa lettera ha il taglio umano di un cristiano (mons.Cesare)
che capisce quanto è necessario risolvere il problema per guardare avanti
ai prossimi 10 anni. Egli si rivolge ai Rom e Sinti, dichiarandosi loro
"fratello e amico", e chiede di
aver fiducia, e non sperare di risolvere i problemi con la violenza o la delinquenza o l'illegalità.
Invita a difendere la dignità dei valori dei loro popoli con l'onore di una vita buona, fiduciosa e rispettosa verso se stessi e verso gli altri per costruire,
con fatica, una vita più buona e bella. Scrive
"Il vostro futuro è vivere insieme rom, sinti,
manush uniti come una grande famiglia"....

Infine a noi "non possiamo permettere
di gettare via noi stessi, rinunciando a lottare
per dare a questi nostri fratelli le stesse opportunità cha abbiamo avuto noi: una casa,
un lavoro, e partecipare con pari dignità alla costruzione della nostra città e dei nostri paesi".

99ma Giornata Mondiale 2013
del Migrante e del Rifugiato


ARCHIVIO

>> I disabili >> Giovanni Paolo II >> Abbè Pierre
>> Il nostro Amico e Padre >> Orme impresse nella Vita Eterna >> La Politica di Dio sull'immigrazione
>> Lettera a chi vorrebbe... >> Umanizzare le relazioni >> Il lavoro minorile nel mondo
>> Anche tu come Gesù >> Amando fino alla fine >> COMUNICATO x Medici Specialisti Volontari
>> FAMILY 2012 Con parole migranti >> G.M.Migrantes 13 gennaio 2013 >> Sulle strade del mondo
>> XXV GIORNATA MONDIALE DEL MALATO 2017 >> Grazie, fratello Claudio!


Mi aiuti a crescere
(pdf)


Vinha do Fogo
(pdf progetto)


La Prima Notte Bianca
(pdf)


Giornata Internazionale di Intercessione per la Pace
(pdf)


2010 volte Capo Verde

A Sua Immagine

Padre Ottavio

Federico

Album: Filmati

Padre Ottavio
(filmato)


Iniziative

Appelli

In vetrina

Noi & Voi Amici Sempre
Torna a inizio documento