Giornale Web
EDITORIALE

 


12 GIUGNO Giornata
contro il lavoro minorile


Sii Tu ad insegnarci
a stare con gli uomini,
facendo assieme il bene.

 

Dio, fontana del villaggio
non sta in una bottiglia

di Ottavio Fasano

All’inizio dell’anno sono stato in India per ragioni di lavoro. Questa esperienza continua ad interpellarmi come uomo, religioso e sacerdote.
Un miliardo e duecento milioni di persone
popolano questa grande terra.

Noi cristiani, contando cattolici, ortodossi, protestanti, siamo 23 milioni,
pari al 2% della popolazione mondiale.
L’India è un campo umano vastissimo,
con la sua storia sociale e spirituale,
con il suo impegno per la crescita e lo sviluppo
che mi fa riflettere molto sul nostro vivere
la fede in modo missionario, sulle radici cristiane della nostra vecchia e nuova Europa
che, spesso sembrano venire, volontariamente,
ignorate o inaridite. E allora?
Mi guardo dentro, nell’anima, e mi chiedo:
ma tu Padre Ottavio, tu Chiesa occidentale,
come annunci agli uomini del nostro tempo
la fiducia in Gesù, il Cristo, il Risorto?
Mi rendo ben conto della complessità di questo interrogativo, eppure, nella nostra piccolissima persona, dobbiamo tentare di capirne un po’ di più, ascoltando chi, meglio di tutti noi, può dirci una parola esperta e sapiente. Prendo a maestro di questa riflessione il nuovo Padre Generale dei Gesuiti,
eletto nella seconda metà di gennaio a Roma,

lo spagnolo Padre Adolfo Nicolas
che, fino a ieri,
è stato il responsabile religioso dell’Asia Orientale
e Oceania (un’area che va dalla Cina e il Myanmar alla Corea, dalla Micronesia all’Australia).
Padre Nicolas considera il dialogo tra Est-Ovest
“una sfida enorme, ma indispensabile e salutare”.
E'convinto che la Chiesa Cattolica abbia
molto da imparare dal Continente asiatico:

“L’Asia ha tantissimo da offrire alla Chiesa, a tutta la Chiesa, ma non lo abbiamo ancora fatto”.
Nel suo pensiero di padre generale non c’è traccia di “monopolio occidentale della verità”. Dice:
“L’Asia è la vera sfida, laggiù ho imparato ad accogliere le differenze e a trarre insegnamento
dalle differenti culture”.
L’Asia - questo mi consola immensamente - è come “grande scuola” del terzo millennio cattolico “lungo i tracciati del dialogo
fra tutti i credenti, della spiritualità, della Chiesa dei laici, dello sviluppo, della pace,
della trasparenza nella Chiesa".
Importante questo passaggio del suo discorso
ai confratelli: ”Abbiamo il compito di servire Dio,
la Chiesa ed il mondo, senza mai dimenticare
che, oggi, ad annunciare la salvezza, non sono le nazioni geografiche, ma quelle umane e cioè i poveri
e gli emarginati.” “La teologia è sempre dialogo. Il nostro Dio, la nostra fede ed il nostro messaggio
sono così grandi che, non si possono mettere in una bottiglia, in un Paese, in un solo Ordine Religioso.
E’ un messaggio per tutte le Nazioni, perché
è un messaggio così grande che non si può ridurre.
La nostra terra di missione sono i poveri,
i manipolati, gli emarginati, gli esclusi
che incrementano, con la globalizzazione,
quanti non hanno posto in una società,
fatta solo per i Grandi”. L’Asia lancia, a noi cristiani, un enorme annuncio missionario.

PREGHIAMO: su questo nuovo slancio missionario
dei Fratelli Gesuiti, Signore, mi pare di intravvedere gli effetti di una Nuova Pentecoste
che mi dà coraggio, che mi apre gli occhi
ad un Mondo nuovo con il quale dialogare,
mettermi in ascolto, ripensare l’Annuncio missionario. Grazie, o Padre, per il dono
di questi credenti che desiderano aprire
strade umane, piene di futuro,
ricche di vita e di spiritualità.

Gesù Risorto, sii Tu la luce vera che guida il nostro cammino. Sii Tu la forza che ci aiuta a guardare
il mondo con coraggio sereno e fiducia.


ARCHIVIO GIORNALE

>> Editoriale 4 >> Editoriale 3 >> Editoriale 2
>> Editoriale 1 >> Editoriale 5 >> Santa Pasqua 2008
>> Dio fontana del villaggio >> Lettera ai medici,tecnici,volontari >> Lettera Auguri Natale 2008
>> Santa Pasqua 2009 >> I contadini ringraziano >> 1°Lettera di Padre Ottavio
>> Rinascita di questa terra >> Miei cari Amici >> Discorso di Padre Ottavio per donazione Ospedale San Francesco al Governo di Capo Verde
>> Lettera grata di fr.Michele provinciale >> COMUNICATO x Medici Specialisti Volontari >> Padre Ottavio risponde 3.01.13
>> Lettera Padre Ottavio 18.04.13 >> Lettera Padre Ottavio 13.05.13 >> Lettera Padre Ottavio giugno 2013
>> Lettera Padre Ottavio 25.08.13 >> Lettera Padre Ottavio 10.09.13 >> Urgentissimo
>> Lettera Padre Ottavio 12.09.13 >> Santo Natale 2013 >> Un aiuto per Kevin
>> Pasqua 2014 >> Come aiutarci >> Lettera Padre Ottavio luglio 2015
>> Eccovi cari Amici >> Pasqua 2016 >> Pietro, Giuseppe e il Lenzuolo
>> Natale 2016 >> Pasqua 2017 >> Casa Manuela Irgher


Noi & Voi Amici Sempre

PROGETTO NUOVO

EDITORIALE

CON MARIA

CON GESU'

GIOVANI OGGI

PAGINA APERTA

DIRETTA CON DIO

ITALY-CAPVERT

LA PSICOLOGA

LA POSTA

MEDICI SOLIDALI

SPAZIO FAMIGLIA

TESTIMONI

SOLOSALUTE

Vuoi ricevere online?
Per ricevere
NOI & VOI AMICI DI CAPO VERDE
invia la tua e-mail a
sorellanenne@missionicapoverde.it
oppure telefona al 333.4412591

Torna a inizio documento